Una necropoli di epoca romano-imperiale nella valle del Margi (Rocchicella, Mineo)

Scarica l’articolo in PDF

RIASSUNTO – Lungo la valle del Margi, in territorio di Mineo è stata identificata e scavata parte di una necropoli sub divo in uso dalla fine del I e fino alla metà del IV secolo d.C. Le tombe finora indagate, in tutto sei, possono essere divise tipologicamente in tre gruppi: 1) a fossa terragna rettangolare coperta con lastre di pietra calcarea di forma rettangolare, foderata all’interno da spallette costituite da blocchi di pietra squadrate di grandi dimensioni sostituite da piccole pietre nei lai corti (T. 7); 2) a fossa terragna rettangolare coperte da lastroni di pietra calcarea e spallette di pietre di piccole e medie dimensioni (T. 2 e 3); 3) a fossa terragna rettangolare semplice (T.1, 4 e 6). Coesistono i rituali funerari della cremazione e dell’inumazione. Nelle tombe a inumazione gli scheletri erano deposti in posizione supina, con le braccia distese lungo i fianchi; nelle sepolture plurime i resti di età precedente erano raccolti in un angolo della fossa. Il corredo era costituito da lucerne, vasi acromi, e monete bronzee; oggetti ornamentali quali un anello d’argento, alcuni aghi bronzei e ossei, pochi frammenti di bronzo, un unguentario vitreo. La necropoli ha avuto due fasi di utilizzo; alla prima, che va dalla fine del I e tutto il II secolo d.C, sono relative le T. 2, 3, 4, 7, mentre alla seconda, della metà del IV secolo d.C., le T. 1 e 6. Le indagini paleoantropologiche e paleonutrizionali hanno evidenziato, nonostante l’esiguo campione in esame, il carattere alloctono degli individui (forse Veterani), il cui regime alimentare oscilla tra l’assunzione di cereali (e pesce?) e proteine di origine animale.

SUMMARY – A small necropolis sub divo, dating from the end of the 1st through the middle of 4th century AD has been explored near the site of Rocchicella in the Margi River Valley. The tombs investigated, six in all, can be divided into three types: 1) a rectangular pit covered with limestone slabs (T. 7), 2) a rectangular pit covered by slabs of limestone and fragments of small and medium-sized stones (T. 2 and 3), and 3) a simple rectangular pit (T.1, 4 and 6). The finds include oil lamps, a silver ring, and bronze and bone needles. The paleo-anthropological and paleo-nutritional investigations have highlighted, despite the small sample under examination, the varied character of the individuals (perhaps veterans?), whose diet ranged between cereals (and fish?) and proteins of animal origin.

Parole chiave: Epoca Romano-Imperiale, Necropoli, Veterani, Anello Argenteo, Analisi Antropologiche.

Keywords: Roman Imperial Age, Necropolis, Veterans, Silver Ring, Antropological Analysis.