Archivi tag: Castelluccio culture

Il sito dell’Antico Bronzo di Contrada Calderone di Raddusa (CT): Considerazioni tipologiche e stilistiche sui materiali ceramici a decorazione dipinta

RIASSUNTO – In questo contributo sono presentati in forma preliminare i materiali ceramici dell’Antica età del Bronzo rinvenuti in Contrada Calderone a Raddusa, in provincia di Catania. Nello specifico si è focalizzata l’attenzione su un campione di frammenti ceramici a decorazione dipinta provenienti dalle unità stratigrafiche 607 e 618 del saggio H.
Attraverso l’analisi tipologica e stilistica delle due forme vascolari più attestate, la coppa su piede e la tazza attingitoio, si è cercato di inquadrare il contesto in esame all’interno della lunga durata del fenomeno castellucciano, facendo riferimento alle due datazioni assolute di cui si dispone per il sito e alla seriazione cronologica elaborata da Massimo Cultraro per il distretto etneo. L’analisi della sintassi decorativa e i confronti stabiliti con materiali provenienti da altri siti hanno inoltre consentito di collocare Contrada Calderone in una delle tre micro-aree stilistiche della facies castellucciana (etnea, iblea, nisseno-agrigentina), avanzando l’ipotesi dell’esistenza, all’interno del distretto etneo, di una sub-area con un gusto stilistico ben preciso definito “stile della Piana”, a cui sembra appartenere anche il nostro sito.

SUMMARY – This paper aims to present a preliminary analysis of the Early Bronze Age ceramic materials found in Contrada Calderone at Raddusa, in Catania district. Specifically, attention is focused on a group of pottery sherds with painted decoration from trench H in stratigraphic units n. 607 and 618. The typological and stylistic analysis of the two most attested vascular forms (the chalice vase and the cup) lead us to include this context within the long duration of the castellucciano phenomenon, referring to the two absolute dates available for the site and to the chronological series elaborated by Massimo Cultraro for the district of Etna. The analysis of decoration and the comparisons established with materials from other sites have also allowed to place Contrada Calderone in one of the three stylistic micro-areas of Castelluccio culture (etnea, iblea, nisseno-agrigentina), advancing the hypothesis of existence, within the Etna district, of a sub-area with a well-defined style called “Stile della Piana”, to which our site seems to belong. Continua a leggere

Pubblicato in Puglisi Virna | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento