L’edificio bipartito della zona C della Montagna di Ramacca

Scarica l’articolo in PDF

RIASSUNTO – La presente trattazione nasce dallo studio di un edificio bipartito nel centro indigeno di Contrada La Montagna di Ramacca (CT), oggetto di ricerca sistematica durante le campagne di scavo degli anni Ottanta del XX secolo, sia dal punto di vista dei materiali archeologici che della struttura architettonica. Lo scopo principale è stato quello di far maggiore luce sull’epoca tardoarcaica nella Sicilia sudorientale, nel momento in cui avvenne la progressione nell’entroterra dei coloni greci, i quali vennero a contatto con popolazioni locali già ben strutturate. Partendo da queste premesse, ed attraverso una indagine sia dei materiali ceramici e no sia dell’edificio, questo lavoro si propone di individuare la fase di utilizzo e di frequentazione di questa particolare struttura e di capire meglio questo momento storicamente molto importante.

SUMMARY – The present article proposes the results of the study of a bipartite building, placed in the indigenous centre called “La Montagna”, near the modern town of Ramacca, that means an edifice that was investigated during the archaeological excavations in the 80s of the twentieth century: in fact, in that occasion the scholars conducted systematic researches not only on its the archaeological remains, but also on its architectural structure. Indeed, we intend to shed new light on the late ancient age of the south-eastern of Sicily, a particular historical period while took place the progression inland of the Greek colonists, so when the latter came into direct contact with the already well-structured local populations. Starting from these premises and through an investigation of both the materials (ceramic and non-ceramic) and the building, the main purpose of this paper is to elucidate when this peculiar building was frequented, so than we could get a better understanding of this historically important moment.

Parole chiave: Ramacca, Sacello, Sicilia, Tardo arcaico, VI/V secolo a.C.

Keywords: Ramacca, Sacellum, Sicily, Late archaic, VI/V century B.C.

Questa voce è stata pubblicata in Di Stefano Santo Salvatore e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *